Archive for the ‘Scienza’ Category

Saremo noi, o loro?

16 novembre, 2008

Premetto: il tempo scarseggia, quest’anno sto un po’ di più sui libri (la mia media è aumentata di molto, speriamo bene… Naturalmente escludendo latino che sta sempre li sul 5/6); ed avevo intenzione di fare un post interessante ma è impegnativo perchè dovrei fare delle foto perciò, appena potrò lo farò.

Tornano a noi, c’è un problema che colpisce tutti a questo mondo, tutti, diciamo che però ci colpisce in terza persona, e soprattutto tutti ne parlano e come al solito nessuno fa niente. Il gravissimo problema in questione, è l’inquinamento globale (per cui intendo, la somma di tutti i tipi di inquinamento che l’uomo negli ultimi tempi ha potuto inventarsi). E tutti i politici del mondo, perchè sono gli unici in grado di poter far qualcosa (più o meno), pensano a discutere della Rai, della scuola (nel senso che fanno cose che vann di male in peggio, meglio che quindi non si muovano), e tutt’altro…

L’inquinamento globale, ci colpisce dappertutto. E noi lo provochiamo con tutto.

• Sulla frutta e verdura vengono usati tanti di quegli insetticidi e antiparassiti -di cui ormai non conosco più la differenza- che fanno bella la frutta e verdura fuori, ma la distruggono dentro.

• Le api muoiono. Se le api muoiono, niente impollinazione e automaticamente niente frutta e verdura. Dai! Andiamo avanti a formaggi (che poi pure quelli… E poi non è che io mangi poi così bene, ma dico in generale)!

• I ghiacciai si sciolgono. Tengo a precisare che non è la classica frase copiata da repubblica.it, che si sarà sentita tantissime volte, ma è davvero una cosa importante. Il livello dei mari aumenta.

• La temperatura si alza, e le stagioni diventano sempre più strane.

• L’inquinamento dei mari è una cosa spaventosa. Petrolio e rifiuti che vengono scaricati abusivamente (il petrolio no, per sbaglio: figurati!). I pesci ne rimangono vittime. Ma non solo loro: noi portiamo il pesce a tavola.

• Abbiamo milioni di macchine, e mezzi che usano benzina, TANTA BENZINA. C’è il metano, che come hanno scelto i miei costa meno ed inquina meno. COSA DIAMINE COSTA RENDERE OBBLIGATORIO IL SERBATOIO A METANO? MAGARI CON AIUTI DALLO STATO, USANDO MAGARI I TAGLI FATTI ALL’UNIVERSITà 😛

Insomma ci sono tantissimi problemi. Perchè nessuno fa niente? Io mi sono messo in testa di trovare un qualcosa per risolvere un qualsiasi problema… Uno qualsiasi. Già avevo trovato quel tubo anti-inquinamento che avevo descritto in un mio post precedente, ma è un piccolo passo. Perchè nessuno si preoccupa? Quando il mondo sarà invaso da acqua e i soldi dei politici si bagneranno e non si potranno più usare perchè ‘non validi’ allora qualcuna aprirà bocca?

Chi ne subirà le conseguenze prima, noi, o loro, i nostri successori?

dscn7205Io con i miei amici scout a ripulire una discarica abusiva (sono dietro a quello col cappellino giallo della legambiente che ci ha aiutati). ***1# qui puntata di Malpelo (La7) dedicato alle api. Molto interessante***

My project

9 giugno, 2008

Sinceramente penso sia la cosa più scema che si possa fare, però chissà…

Ho chiesto in rete (anche a Marco) se la pioggia diminuisce l’inquinamento causato dalla macchine.

La risposta è stata positiva, e da qui ho iniziato a pensare ad una cosa. Se alle macchine che vanno a benzina, davanti al tubo di scappamento gli si applicasse una specie di cubo con qualche piccolo foro ai lati, in cui scorre dell’acqua che va dall’alto verso il basso in modo tale che il gas, salendo, viene disintegrato dall’acqua, non si potrebbe evitare l’inquinamento?

Foto 1 – il tubo di scappamento

Foto 2 – tubo con il cubo di Pandors

(scusate, ma alcuni commenti li segna come spam ma non me li fa vedere quindi non posso approvarli!)

Alieni su Marte! Le mie prove

15 aprile, 2008

pianetiAlcuni mesi fa, lessi sul giornale gratuito ‘city’ che mi viene consegnato la mattina all’uscita del treno, un articolo riguardante una presunta forma di vita aliena su Marte. La foto riportata era questa a sinistra.
Come primo impatto sembra una persona umana, ma subito si cambia idea dato che stiamo parlando di Marte, e l’essere in questione è verde. Ecco appunto, siccome si presume sia un alieno, perchè mai ha una forma umana? Ed è una delle prime domande che mi sono posto. Oggi, ripensando a quella foto, mi sono incuriosito ancora di più, e sono andato sul sito della NASA e ho salvato sul pc la foto originale, molto dettagliata (che trovate qui) per altro. Siccome l’argomento UFO/alieni mi interessa molto, ho iniziato a cercare qualche indizio che magari svelasse il trucco fotografico o che comunque mi facesse capire che la foto è falsa.
pianetiHo iniziato con lo scrutare bene la misteriosa sagoma, e sinceramente è il secondo elemento fondamentale che mi fa capire che si sta trattando (per me) di una bufala. L’ipotesi di figura umana è da escludere, sia perchè la sagoma è davvero bassa, e perchè sotto alla statua sembra ci sia una base (quella strisca orizzontale che sembra una gamba, ma gamba non è in quanto non è verde come il resto della sagoma).
Poi sono passato ad osservare un’altra cosa, il terreno, le rocce. Ebbene, se scaricate la foto, e zoommate sulle rocce, non vi sanno di set per un film far west? Provate a confrontare una vostra foto al mare sulla sabbia, non notate qualcosa di diverso? Come se la luce stesse facendo degli scherzi…  Ed è qui che arriva l’elemento principale che mi fa sospettare dell’originalità della foto: la luce.

1. pianeti

2.

3.

La luce. Foto n° 1= come vedete ci sono due oggetti (che non ho la minima idea di cosa siano), vicini tra di loro, e zoommando sul primo a sinistra si vede che ci sono ‘segni’ di una luce proveniente dall’alto, però le ombre (non solo due due oggetti riportati qui, ma in generale) cambiano. Si può notare l’effetto luce anche nelle foto 2 e 3. Ed è appunto questo fatto delle ombre che mi fa dubitare sempre di più dell’originalità della foto.

Ora, questa voglia di scoprire l’autenticità o meno, mi ha rovinato l’effetto sorpresa aliena, o sono io che mi sono rovinato da solo, esponendo prove false?

Poteva finire male?

9 aprile, 2008

Questo articolo sarà breve, e vorrei alla fine sapere la vostra…

Ieri era una giornata di pioggia qui a Roma. Io torno dal cinema con le mie compagne di classe e vado alla stazione del treno, quello che prendo per fare le due classiche fermate che faccio la mattina per andare a scuola. Allora inizio ad aspettare il treno, riparato dalla pioggia con una mia compagna, e la stazione in 5 minuti diventa iper-affollata. Tantissima gente (ricordatevelo servirà alla fine).
Allora io mi accorgo di una cosa, vicino alle scale mobili, c’è una come possiamo chiamarla, una scatoletta contenente dei fili elettrici. E appunto da questa scatola escono dei fili elettrici così scoperti, che arrivano al tettuccio e se non sbaglio, uno di questi era anche un pò malandato come se si stesse per rompere. Ma la cosa per cui ho scritto questo post, è che su questi fili passa acqua, tanta acqua, che poi finisce dentro a questa scatoletta (almeno suppongo che entri dato che è aperta dove escono questi fili), per poi uscire e andare a finire dove stanno i posti a sedere.

Ora, chiedo l’aiuto della vostra informazione (non sono preparato in queste cose odio fisica e quant’altro), sarebbe potuto succedere qualcosa di grave?

Dio o scienza?

16 febbraio, 2008

La religione più praticata nel mondo è quella cristiana.
Ma, parlo per lo più ai credenti in Dio, Dio appunto, esiste?
O la religione è stata creata dall’uomo per cercare di rendere la morte, ed altre problematiche della vita più facili da superare?
La teoria scientifica e quella religiosa sono entrambe accettabili, dato che nessuna delle due può essere accertata, tutte e due sono plausibili.
Il credente quindi dirà che ha ragione la Genesi, mentre lo scienziato dirà che è valida la teoria del BIG BANG.

E lo scienziato credente cosa affermerà?

Ma allora, Dio, esiste o non esiste?
La scienza ha ragione o non ha ragione

Fammi sapere la tua!

n.b.= ricordo che non si parla solo di religione cattolica ma di tutte le religioni

asdasdasdasdasdsasad.gif