La scuola è andata…

Manifestazioni e occupazioni non fermano neanche un politico di destra (e forse anche di sinistra).

La scuola, passatemi il termine, in questo momento è andata a puttane.

Fino a giovedì non ero partecipe di questo argomento, dell’argomento Gelmini. Da giovedì, giorno che il preside ha convocato i rappresentanti di classe (io già sapevo del problema, ma forse non ci sarebbe stato, e invece con la convocazione c’è stato) per dargli la notizia -che ha scatenato l’inferno- della legge del ’98 sul dimensionamento (o ridimensionamento, facciamo il primo che è più corto). Dopo dieci anni dove nessuno, ne destra ne sinistra hanno aperto bocca, la Gelmini ha iniziato ad urlare. Il decreto sul dimensionamento consiste, nell’unire due succursali di scuole diverse, che hanno alunni in eccesso, per creare un istituto nuovo, con NUOVI PROFESSORI, NUOVA SEDE, NUOVO LICEO (esempio: se vado all’istituto x, in via x, con professori x, con amici x, mi ritroverei all’istituto y, in via y, con professori y, con amici y) e NUOVI AMICI. Tutto ciò per far si che si sprechino meno soldi (non è vero perchè si dovrebbe creare un nuovo edificio) e per gestire meglio la situazione del liceo. Avendo tre sedi con 1700 alunni, vorrebbero prendere 300+ alunni + altri 300 di un altro istituto e mettere un nuovo preside all’istituto y, così si avrebbe la situazione in pugno. Ma la cara (stronza) Gelmini, non sa che così facendo rovinerebbe un istituto intero. Il nostro, che è uno dei migliori di Roma, è uno dei migliori perchè è valido come qualità di insegnamento, è valido perchè non gira molta droga (qualche canna c’è), ed è valido perchè i ragazzi sono tranquilli (anche se non tutti perchè gli scemi ci stanno dappertutto, ma su 1700 perfortuna sono la minoranza). Ci vorrebbero unire (e sembra proprio la mia sede, e te pareva!) con un liceo di quelli degradati, dove la gente si droga nel vero senso della parola e dove c’è un tasso elevato di bullismo. E venerdì è uscita fuori la nostra forza. Tutti noi alunni, tantissimi, ci siamo recati davanti alla provincia per manifestare. Scortati dalla polizia, come disse colui che non deve essere nominato. Il bello è che tutti, tutti hanno partecipato: anche a chi forse questo problema non toccava alla propria sede. Tutti uniti, con striscioni, cori fino a quando non hanno fatto entrare dei ragazzi. In parole povere hanno sospeso il ‘dimensionamento’ a Lunedì (ieri), perchè poi ne avrebbero parlato con la scuola. Ieri, è successo che il consiglio d’istituto è andato a parlare con due persone; uno che era uno scemo che voleva fare questo ‘dimensionamento’ dicendo: ‘io lo devo fare, sono stato eletto con 24.000 voti, sono laureato lo devo fare, punto e basta quando approveranno il decreto niente scuse!’; e l’altra persona invece ha detto che avrebbe sospeso questa cosa, ma non ha messo niente per iscritto. Ieri, inoltre, come sabato e venerdì nessuno è andato a scuola: tutti fuori dai cancelli per poi andare in giro per Roma con altre scuole a protestare. Oggi è successo quel che doveva succedere, quel che è successo in tutta Italia: abbiamo (hanno, mi sono rifiutato di occupare la mia sede) la mia sede. Mi sono opposto perchè, uno è la mia sede e non ci tenevo a occuparla, anche se era ED È una buona causa, secondo perchè mi sono messo nei panni della vicepreside che stava li urlando, pregava di non farlo, mi faceva pena (ho appena ricevuto la notizia che si occupa fino a giovedì).

In tutta Italia, la situazione è alle stelle (capito Stella?). E mi viene da sputare a Gasparri quando leggo ‘Non ci facciamo intimidire dalle minacce di nessuno, tanto meno da chi é sceso pretestuosamente in piazza diffondendo menzogne, manipolato e spalleggiato dai dirigenti della sinistra”. 

E giovedì mega sciopero a Roma, corteo enorme di studenti da tutta Italia, e se domani verrà approvato il decreto, GUERRA CIVILE.

SIAMO IN DITTATURA! DIRITTO ALLA PAROLA E ALL’ISTRUZIONE NEGATO!

*** aggiornamento ***

10.36 decreto Gelmini approvato. L’Italia è in crisi. Se ne renderanno conto. Dai una sguardata qui.

Annunci

13 Risposte to “La scuola è andata…”

  1. LuCa Says:

    LA SOLITA MERDA!!

    sono reduce da un’occupazione a scuola mia. Occupazione vera e propria con tanto di catenacci e barricate. Abbiamo tenuto duro un paio d’ore, poi abbiamo fatto entrare una prof molto seria che si è proposta di venire a parlare (la mia prof d’inglese tra l’altro, grande!) e la preside. Conclusione? Occupazione si è trasformata in una specie di assemblea tra alunni e professori, che avevano libero accesso alla scuola.
    Siamo andati avanti fino alle due, ed è stato molto interessante!!
    Capisco che l’occupazione è sbagliata, ma dopo due giorni di sit-in davanti a scuola dove nessuno ci aveva ascoltato era l’unico modo per avere un dialogo in presenza della preside e di gran parte dei professori!

  2. Pandoro Says:

    Tutti hanno occupato o manifestato.

    Domani qui a Roma ci faremo sentire.

    DECRETO AL ROGO!

  3. Irnerio Says:

    Io proporrei di rimanere tutti a casa, minimo per una settimana.
    Forse (ma ne dubito) la finiranno di trasformare tutto e tutti in provocazione, facinorosi e altre stronzate del genere (del resto gli stronzi possono solo inventare stronzate).
    E avrebbero tutta la visibilità mondiale che serve alla Scuola Pubblica per far capire le sue sacrosante ragioni e al governo (si fa per dire) per cadere nelle fogne come merita.
    Per onestà devo dire che non molto meglio hanno saputo fare per la Scuola Pubblica coloro che governavano prima.
    Figuriamoci cosa potevamo aspettarci da Zampogna e dalle sue marionette.
    E la marionetta Gelmini è il massimo! Della tragicommedia berlusconniana.

  4. pandoro Says:

    Anche io penso ché il governo precedente non abbia fatto e risolto granché, però la “cometa” Gelmini sta creando un inferno. E noi dobbiamo uscirne. E ciao stiamo provando. A questo punto si deve sperare in un referendum?

    DITTATURA!!!!!

  5. Lorenzo Says:

    Il decreto Gelmini non c’entra assolutamente niente con la questione del ridimensionamento. Quest’ultimo è solo un provvedimento proposto dalla provincia di Roma; tale Nicola Zingaretti.

    Comunque, dobbiamo rassegnarci: al governo c’è Silvio Berlusconi con la sua banda di idioti. E all’Opposizione forse ancora peggio, perché il Partito Democratico è l’ombra del nulla; senza contare che hanno fatto passare il Lodo Alfano come se fosse una legge come un’altra.

    Gli italiani fanno schifo.

  6. Artemisia Says:

    Pandoro, mi fa piacere che ti sei “scaldato” pure tu. Facci cauto però con espressioni come “guerra civile”. La vostra protesta è bella proprio perchè pacifica.
    Forza ragazzi! Non è perso nulla. Il decreto ha bisogno di decreti attuativi e deve anche passare dalla conferenza Stato-Regioni.

  7. Pandoro Says:

    Volevo usare il termine ‘guerra civile’, perchè un’evento come queste manifestazioni, che diventano poi luoghi di risse, di sicuro non sono atti di pacifismo…

    Ho scritto un po’ male? Sarà l’ora…

  8. Artemisia Says:

    Tranquillo, Pandoro. Io pero’ le risse non le ho proprio viste (a parte l’increscioso episodio di piazza Navona di ieri frutto di provocazioni). Mi sono gia’ fatta due manifestazioni a Firenze, pacifiche, allegre e civili.
    Anche la grande manifestazione di oggi mi pare si stia svolgendo benissimo.

  9. Pandoro Says:

    Eh… Di risse io ne ho viste e come…

    Certo di livello minore rispetto a quella di Piazza Navona.

    Comunque sia, UN MILIONE!!!!

  10. spuntocattolico Says:

    Ritengo anch’io che ogni manifestazione od attività debba rimanere nell’ambito della non violenza, in quanto altrimenti viene immediatamente bollata ed utilizzata contro voi stessi….
    Mi rattrista vedere che l’innominato se ne freghi di tanta gente scesa in piazza (come al contrario invece sosteneva quando lui stesso organizzò la sua contro il governo Prodi) e prosegua sulla sua strada come se gli elettori avessero stipulato un patto di sangue con lui (pardon Lui).
    Come ho detto pure su un mio precedente post, questa riforma non è altro che un taglio a piè mani su tutto (per far fronte alla crisi generale senza deturpare i loro, molto più grandi, privilegi)…

  11. marina Says:

    io punto su voi giovani…
    marina

  12. Artemisia Says:

    Un milione?!?!? Macche’! “Si’ e no centocinquantamila persone, un minoranza idelogica e chiaramente di sinistra.” 😉

  13. Lorenzo Says:

    Facinorosi, faziosi e strumentalizzati.

Rispondi

Inserisci i tuoi dati qui sotto o clicca su un'icona per effettuare l'accesso:

Logo WordPress.com

Stai commentando usando il tuo account WordPress.com. Chiudi sessione / Modifica )

Foto Twitter

Stai commentando usando il tuo account Twitter. Chiudi sessione / Modifica )

Foto di Facebook

Stai commentando usando il tuo account Facebook. Chiudi sessione / Modifica )

Google+ photo

Stai commentando usando il tuo account Google+. Chiudi sessione / Modifica )

Connessione a %s...


%d blogger hanno fatto clic su Mi Piace per questo: