Cinema

È forse una delle cose che mi piace di più.

Andare alla cassa, pagare i classici 5€ per il biglietto (7.50€ se è festivo), ed entrare. Purtroppo non mi capita spesso: sia perchè io vado solo ed esclusivamente (esclusi rari casi) ad un cinema che si trova vicino al centro (per chi è di Roma: l’Adriano), e quindi ogni volta dovrei farmi quei 30 minuti di andata e ritorno in autobus, cosa che sinceramente non mi va tanto, però se non ho compiti lo faccio senza nessun dubbio; e sia perchè non sempre c’è qualche film che mi interessa. Poi ci sono volte che ci sono film che vorrei tanto andare a vedere ma me ne scordo… Ma questo è un altro discorso. Recentemente sono andato a vedere con Lorenzo ed alcune nostre compagne due film: Chiamata senza risposta (horror) ed Indiana Jones e il regno del teschio di cristallo (azione, avventura). Dal primo film nascono alcune cose che odio quando vado al cinema. I posti che ci hanno assegnato erano in seconda (se non in prima) fila. Io odio stare sdraiato sul sedile per vedermi un film (fra l’altro noioso), e vedere lo schermo sopra la mia testa, vedendo tutto diverso da come l’avrei visto in un bel posto al centro, o alla fine della sala. Ma penso sarà la prima e ultima volta che vado così vicino allo schermo. Arrivati a metà film, durante l’intervallo (che ora dura pochissimo… Qualche anno fa durava molto di più!), ecco passare l’uomo della disgrazia. Il venditore di pop corn, patatine, gelati, acqua e coca cola. In se non ha nulla di male, perchè almeno il ragazzo (o ragazza che sia) ha trovato un lavoro, ma oltre al fatto che vende tutto a prezzi esagerati (coca cola 2.50€ quando all’alimentari ne costa 1 o meno), dà l’opportunità al pubblico in sala di emettere suoni a me antipatici durante la proiezione. Ossia, mentre tu guardi il film, ti senti quel maledetto CIOMP CIOMP di qualcuno che non ha mangiato e deve rinpizzarsi proprio in quel momento. E questo succede non solo dopo l’intervallo, ma anche dall’inizio del film dato che all’entrata del cinema oramai tutti hanno un piccolo bar, così tutti li comprano lì prima e tu senti questo CIOMP CIOMP sin dall’inizio (ma nell’intervallo raggiunge il culmine). Ma forse come qualcuno dice dopo un po’ il cervello ci fa l’abitudine e trascura quel suono, come il ticchettio dell’orologio.
Un’altra cosa che mi innervosisce è avere davanti a me qualche testa, ma a questo mi ci devo abituare, non posso mica dire “ehi! Levati che io devo vedere!”!
Per il resto il cinema per me è un momento di relax, di abbandono della realtà per entrare nella realtà del film, di puro divertimento. Sempre se il film mi interessa. E soprattutto, è sempre più bello vedere un film su uno schermo grande, per esempio io e Lorenzo abbiamo visto Indiana Jones su uno schermo di ben 13.55 metri di lunghezza e 5.50 metri di altezza, in una sala da 510 posti. Uno spettacolo.


Un’altra cosa che mi fa piacere è se c’è una bella colonna sonora, che addolcisce il tutto. Ah dimenticavo: mi fa anche piacere trovare degli errori nei film (alcuni li ho riportati qui) per esempio ho notato che Indiana Jones nonostante tutte le avventure che ha nell’ultimo film nell’acqua, rimane asciutto; o che i disegni sui fogli che il vecchio professore fa, sono diversi di scena in scena.

Annunci

18 Risposte to “Cinema”

  1. Pandoro Says:

    Un ultima cosa: voi li guardate i titoli di coda?

    Purtroppo nessuno li guarda e nemmeno io sono tanto preso a guardarli, però è una forma di rispetto per chi ha lavorato al film.

  2. LuCa Says:

    Ciao Fabio!
    Be, io AMO AMO AMO FOLLEMENTE IL CINEMA!!! ho sempre sognato di fare il regista, guardo spessissimo film, anche vecchi, i grandi cult movie classici, i film alternativi poco conosciuti, mentre invece snobbo i blockbuster commerciali e le commedie romantiche.
    purtoppo le finanze e il tempo sono poche quindi al cinema ci vado raramente, ma quando ci vado, proprio mi RILASSA, è bellissimo, poi i posti meglio sono al centro…concordo x la colonna sonora, per me conta 10 su 10 in un film!! anche gli errori cerco di trovarli, ma non sempre ci riesco XD!
    un ultima cosa: io AMO mangiare al cinema, porprio mi mette fame, mi piace, preferisco più di tutto in genere: M&M’S o BOUNTY (il meglio), poi rubo popcorn ai miei amici e siccome ho sete mi prendo una sprite!
    PS: i titoli spesso li guardo, quando posso, perchè poi a volte ci sono sequenze finali dopo i titoli di coda..!

  3. Pandoro Says:

    Mangiare al cinema…Booh…Non ti dà fastidio tutto quel CIOMP CIOMP?

    (M&M’s forever! ;P)

    @ ALL: la nuova testata del blog vi piace?

  4. lesnek Says:

    anche a me ogni tanto mi è capitato di mangiare del pop corn al cinema 😀

    ma non è un abitudine mi sarà capitato si e no 2 volte….

    a me danno fastidio quelli che si mettono a fare commenti a bassa voce, alla fine si sentono comunque, sembra pensano di essere nella propria casa! 😦

    comunque io adoro il cinema i film, e tutto sommato riesco ad andarci almeno una volta al mese (o anche di più dipende da che film ci sono in quel mese)..

    @pandoro bella la testata, ma la foto è tua fatta durante un viaggio?
    @pandoro ho cambiato indirizzo del blog clicca sul mio nick…

  5. Pandoro Says:

    Si, anche a me dà fastidio chi commenta a bassa voce.

    Si, la testata è una mia foto. Però è la parte di sopra della foto, perchè ho dovuto riadattarla in modo da farla entrare.

    Ps: noooo, sei passato a blogspot!

  6. Artemisia Says:

    E’ vero: vedere un film al cinema invece che alla TV e’ tutta un’altra cosa. Ci sono si’ gli inconvenienti che tu citi pero’ al cinema ti immergi proprio nella storia, nell’atmosfera e, se il film e’ bello, dimentichi dove sei, non ti accorgi del tempo che passa. Cio’ non accade in TV sia per lo schemo piccolo sia per i maledetti spot pubblicitari sia per le innumerevoli interruzioni (telefono che squilla, familiari che rompono, ecc.).

    Riguardo al CIOMP CIOMP mi hai ricordato un episodio della mia gioventu’. Io e mia sorella un pomeriggio andammo a vedere Piccole donne in un cinema parrocchiale, di quelli con i sedili ribaltabili di legno (niente a che vedere con le multisala di oggi). Entrammo a film iniziato e nel buio completo sentivamo un rumore pazzesco di sgranocchiamento come se ci fosse un esercito di ragazzini masticatori. Una sensazione incredibile.

    Bravo a notare gli errori! Hai molto spirito di osservazione.

    Talvolta io li leggo i titoli di coda per scoprire il nome di qualche attore la cui faccia mi era nota oppure il titolo di qualche brano musicale che mi e’ piaciuto oppure il posto in cui e’ stato girato, ecc.

  7. Pandoro Says:

    Eh si, lo schermo di casa non basta proprio!
    Però almeno non c’è il CIOMP CIOMP 😛

    Forse i brani li citano alla fine proprio per farti trattenere a leggere tutti i titolo di coda…

  8. lesnek Says:

    scusa che ha di male blogspot? sei libero di modifcare tutto quello che vuoi ed usare anche gli script…:)

    scusa per l’OT

    comunque a proposito di cinema questa settimana esce L’Incredibile Hulk

  9. Pandoro Says:

    OT?

  10. lesnek Says:

    OT.. si usa nei forum per dire che si fa fuori argomento (rispetto a quello della discussione..) 🙂

  11. lesnek Says:

    correzione “..si va fuori dall’argomento…”

  12. Pandoro Says:

    aaaah!

    Off Topic!

  13. Marco Says:

    “Off Topic”… Impressive Pandors, impressive! Sei pronto per il college!! Ormai parti no?

    Ma lo sai che credo l’Italia sia l’unico paese al mondo che fa l’intervallo? Nelle altre nazioni il film va di lungo senza interruzioni. Secondo me e` un modo che hanno trovato gli italiani per vendere piu` popcorn…

    Ah e un’altra cosa che non sapevo, negli USA non ci sono pubblicita` prima del film. Un’amica americana era scandalizzata: ma come? Pago il biglietto e mi devo subire 15 minuti di pubblicita’?

    La cosa che personalmente odio di piu` e` la gente che parla e commenta i film.

  14. Irnerio Says:

    Se l’amica americana si è scandalizzata (giustissimamente) per questo, allora cosa direbbe vedendo, per esempio, che i quaderni scolastici che hanno la pubblicità (mascherata da griffe) nella copertina (che schifo?), invece di costare di meno o di regalarli, te li fanno pagare di più?
    Schifo, vergogna e…. siamo tutti berluschini (cretini). Quasi tutti.

  15. Pandoro Says:

    Marco! You’re returned!

    Beh, questa non la sapevo. Niente intervallo? Mi sorprende… E ora che mi ricordo mi sorprende anche che in due volte che vado a Londra ho visto solo un cinema, vicino Picadilly. Ma ce ne sono tanti o pochi?

    Dipende cosa intendi per pubblicità prima del film. Qua fanno vedere due o tre piccole ‘pubblicità’ vere e proprie di ristoranti o prodotti (e fino a qui sono d’accordo con la tua amica: perchè non le levano?), ma dopo partono i classici dieci minuti di vari trailer dei prossimi film ‘coming soon’. A me piace vederli, magari trovo qualche film interessante!

    Anche io odio chi parla e commenta, come quasi tutti, del resto.

    Irnerio: Dubito che lo stato prima o poi si metta a regalare quaderni ad i ragazzi…
    Ps: la pubblicità è arrivata anche su internet, eh!?

  16. Irnerio Says:

    Lo Stato regala quaderni? Ma, ma, ma… che dici?
    La questione è più seria di quel che si crede e ne va della nostra buona o cattiva fama di polli italiani che beccano.
    Cioè questa: chiunque fa pubblicità per quacun altro viene pagato profumatamente. Ti sei mai chiesto perché non si rivelano mai i costi della pubblicità in Tv? Prova a informarti di quanto CI costa al minuto nelle varie fascie orarie (poi il nanopinocchio ha il coraggio di dire che le sue Tv sono gratis, tsé! Le paga lui, le paga, uno più grandi pubblicitari ladri del globo terracqueo!).

    Un altro es.
    In molti supermercati le buste della spesa vengono pagate diversi centesimi dai clienti; venivano pagate anche quelle con il marchio del supermercato fino a quando non è intervenuta qualche associazione dei consumatori per impedirlo, dicendo che chi porta a spasso buste della spesa con il marchio di un qualsiasi negozio fa involontariamente pubblicità per quel negozio e semmai dovrebbe essere pagato e non pagare lui la busta (e tutte le altre pubblicità di quel cazzo di negozio comprando i suoi prodotti).
    Dunque l’esempio dei quaderni (che sono venduti da ditte mooolto furbe e non dallo Stato) calzava perfettamnte, caro Veronese. Quelli con la pubblicità almeno costassero di meno… Nooo! Costano di piuuù. Assurdo!!!
    Ma non c’è da meravigliarsi in un paese come il nostro dove quelle associazioni a delinquere dei gestori telefonici ci rubavano soltanto il 20% sulle ricariche, finchè le solite associazioni dei consumatori non hanno protestato e l’ex ministro Bersani (Governo Prodi ladro) non le ha sputtanate di fronte al mondo! Avrebbe dovuto costringerle a restituirci il maltolto, ma siamo in Italia e ce dovemo accontentà de non esse rrubbati troppo, eh?.
    Pandò, credimi, semo contenti e cojonati (cioè rrubbati appunto)… e nun me fa scrive fiumi di commenti inutilmente!

    Ah, dimenticavo, lo sai quanto costa alla produzione una bottiglia di acqua minerale, comprensiva de bottija, tappo, etichetta e pure l’acqua che è quella che incide de meno??? Circa 5/6 centesimi.
    Prendi dieci centesimi e valla a comprà, magari in un bar di lusso, poi me racconti, mera.

  17. Pandoro Says:

    Ora capisco.
    E questa dei supermercati mi è nuova.
    Come quella dell’acqua, che mi ha sorpreso: 5 centesimi loro, e 20 volte di più noi:,ma non è solo per l’acqua… Il processo è valido sia per penne, scarpe, pentole e chi più ne ha più ne metta.

  18. Nuova scoperta « Pandoro Blog Says:

    […] prezzo di una semplice bottiglietta d’acqua, che come ci spiegava Irnerio (nel suo commento qui) alla ditta costa pochissimo, sui 5/6 centesimi, sale alle stelle! Come se ne […]

Rispondi

Inserisci i tuoi dati qui sotto o clicca su un'icona per effettuare l'accesso:

Logo WordPress.com

Stai commentando usando il tuo account WordPress.com. Chiudi sessione / Modifica )

Foto Twitter

Stai commentando usando il tuo account Twitter. Chiudi sessione / Modifica )

Foto di Facebook

Stai commentando usando il tuo account Facebook. Chiudi sessione / Modifica )

Google+ photo

Stai commentando usando il tuo account Google+. Chiudi sessione / Modifica )

Connessione a %s...


%d blogger hanno fatto clic su Mi Piace per questo: