Emergenza rifiuti in Italia

Annunci

22 Risposte to “Emergenza rifiuti in Italia”

  1. marina Says:

    Infatti, non ci sono commenti!
    marina

  2. Pandoro Says:

    Eh no, non ci sono davvero commenti… :l

  3. chesuccedeinitalia Says:

    Secondo te dopo che il Napoli le ha suonate di brutto al Milan (non so se tifi o no, io sto festeggiando per lo scudetto :D) Berlusconi toglierà ancora la spazzatura da Napoli? XD

  4. Pandoro Says:

    Interista >:F >:<

    IO sono di Roma sai com’è—

  5. Irnerio Says:

    Scusami se sono off topics, Ti ho risposto così:

    Grazie Pandoro della graditissima visita, peròoo…

    Però permettimi una pignola precisazione (anche per altri che leggessero); sai noi esperantisti ci teniamo: L’Esperanto non è affatto una lingua virtuale, ci sono alcuni milioni di persone sparse in ogni angolo del modo che la parlano. Alcuni piccoli gruppi la usano addirittura come lingua madre, come ad es. la comunità di Bonaespero nel nord del Brasile (se sei curioso guarda qui:
    http://it.wikipedia.org/wiki/Bona_Espero ).
    E’ nata 121 anni fa come lingua pianificata (studiata a tavolino), internazionale, ausiliaria (ovvero a difesa e supporto delle lingue etniche naturali e non certo per sostituirle). Il suo ideatore, L. L. Zamenhof, un medico Polacco, l’ha ricavata da circa una ventina di lingue (prevalentemente europee) di cui egli ne parlava ben 14.
    E’, anzi, potrebbe essere dunque una lingua di tutti e di nessuno e l’intento di Zamenhof era quello della comprensione e della fratellanza tra i popoli. Quindi una lingua di pace.
    Capirai anche tu che, al contrario, l’imposizione (in apparenza spontanea, ma solo in apparenza) di una lingua etnica come ad es. il Francese negli anni precedenti la II guerra mondiale, e in quelli immediatamente successivi, poi dell’Inglese/Americano nei tempi recenti, si porta dietro un “colonialismo” linguistico, culturale, economico e soprattutto politico destinato a fagocitare tutte le altre lingue, culture, ecc.
    Con l’Esperanto, o al limite con un’altra lingua simile tutto ciò non succederbbe. Ce ne sono altre infatti, ma nessuna è sperimentata lungamente (più di 100 anni), efficace, facile da apprendere, e simpatica (aggiungo io) come l’ESPERANTO.
    Per saperne di più vai qui:
    http://www.esperanto.it/
    e/o magari scorri un pò su e giù per il mio blog, specie per curiosare tra i link esperantisti.
    Se sai già tutto sull’Esperanto (o non te ne può fregare di meno), scusami della lezioncina.

    Irnerio

  6. Irnerio Says:

    Visto che qui dove l’avevo trascritta non c’è più (?!?), la mia risposta di ieri te la puoi andare a leggere direttamente da me, se vuoi.
    A meno che il tuo “cordone di sicurezza” non abbia i riflessi un po’ lenti.
    Comunque se sparisco di nuovo non ne farò un dramma…, mi butterò per terra dalla rabbia e mi sporcherò tutto.

  7. Pandoro Says:

    Irnerio, il commento era stato messo automaticamente nei commenti spam siccome hai inserito due link, e dato che non ho internet in questi giorni, non è colpa mia se non ho potuto approvarlo prima di adesso.

    Comunque, riguardo al mio commento intendevo dire, che siccome è scritto tutto in esperanto, se non ci fosse stata la tua traduzione mi sarei trovato in ‘un mare virtuale’ di parole, senza aver capito nulla e probabilmente avrei chiuso la pagina. Per mare virtuale intendo tante parole per me sconosciute, messe a soqquadro, di cui non ne sapevo nemmeno la provenienza. Appunto ritengo opportuno segnalarti che data la tua traduzione, rendi possibile a molte persone di capire qualche parola in una nuova lingua conosciuta o sconosciuta che sia, e perchè no, innamorarsene per poi studiarla.

  8. Fortikaĵulo (alias Irnerio) Says:

    Hai usato il verbo giusto: innamorarsi. E’ quello che è successo a me circa 35 anni fa, e come me a tanti altri. Tanti ma sempre pochi prtroppo, perché l’Esperanto è boicottato; dà fastidio a molti. Soprattutto a quelli che io chiamo i (pre)potenti della Terra.
    Amore non tanto per la lingua in sé, ma per gli alti ideali che si porta dietro da decine e decine di anni. E che si chiamano “Esperantismo”.
    Sempre se sei curioso, vai a vedere il “Manifesto di Praga” quasi in fondo a destra del mio esperantitala blogo (blog esperantitaliano), o al secondo link indicato.
    Comunque non ti spaventare, non continuerò ad annoiarti all’infinito con questi argomenti. A meno che Cupido non ti scagli una freccetta…

  9. lesnek Says:

    ovvio il parlamento è pieno di rifiuti 🙂

  10. Pandoro Says:

    @ Irnerio: Ho letto il manifesto, quelle due pagine che mi hai consigliato, e penso l’Esperanto sia una buona idea. Però vedi -mi esprimerò a parole mie-, se l’Esperanto è nato come lingua di tutti, dovrebbero parlarla in grande maggioranza. Quello che si verifica invece è che l’Esperanto è parlato da pochi. Non voglio offendere nessuno eh, però capiscimi, se io vado in giro e chiedo ai passanti chi sa parlare l’Esperanto, di sicuro in pochi, o nessuno mi risponderanno positivamente. Altro discorso se chiedo qualcosa in Inglese…

    @ lesnek: ci vorrebbe un inceneritore! Ironicamente,

  11. Fortikaĵulo (alias Irnerio) Says:

    Te l’ho detto, Pandoro,
    l’Esperanto è boicottato moltissimo. E’ un po’ come la percentuale delle auto elettriche o a celle combustibili o a biocarburanti, ecc. rispetto a quelle a benzina o diesel. Finché ci saranno le famigerate “sette sorelle”, saremo schiavi del petrolio. Ci sono interessi giganteschi dietro.
    Idem dietro all’imposizione dell’Inglese /Americano a scopi neocolonialisti. Forse tu, come quasi tutti gli italiani, non te ne accorgi, ma l’Italia è uno dei Paesi più disponibili a “sacrificare” la sua plurisecolare lingua e cultura per puro servilismo. Pagherebbe per vendersi!
    Avevo detto che non ti avrei annoiato ancora, ma se continui a darmi risposte serie e motivate io non riesco a trattenermi.(*)
    Sono gli scherzi dell’ “amore”!
    Magari leggi quest’ultima cosa:
    http://www.babyloncafe.eu/Corsetti.htm
    poi però non rispndermi se vuoi che la cosa finisca qui.
    Irnerio

    (*) In realtà la mia insistenza è dettata anche dalla speranza che anche qualche altro tuo frequentatore s’incuriosisca.

  12. Pandoro Says:

    Guarda l’unica cosa che, diciamo, non mi piace è che Corsetti pensa -e spera- che in futuro si possa insegnare l’Esperanto nelle scuole.
    Apparte che alle elementari lo studio dell’Esperanto è completamente inutile -per come la vedo io-, in quantoci si dovrebbe soffermare di più sulle altre materie.
    Dovrebbe casomai essere messo come lingua da scegliere se si prende (come ho fatto io) il liceo linguistico. Però vedi, penso oggi come oggi sia più importante studiare lingue come Inglese, Francese etc., che l’Esperanto. Penso possino ‘fruttare’ di più. Si può studiare invece, diciamo così, come hobby.

    Di sicuro sarò in disaccordo con te. Ma io ho solo 15 anni, e devo sapere ancora tante altre cose; magari mi sbaglio.

    Ps1: la mamma di una amica dei miei genitori, oramai morta, all’età di 102 (101??103??104??105??) insegnava ancora l’Esperanto. E per il 100° compleanno mi ricordo gli fu fatta la festa qui a Roma, con Veltroni presente (e mi ricordo ancora io tutto piccolino e timido andare da lui e chiedergli l’autografo :P). Mi dicevano fosse un’insegnate con ottime qualità.

    Ps2: tranquillo, non sono uno che non risponde. Anche se sono in disaccordo, esprimo il mio parere. È il tempo che scarseggia…

  13. dicolamia Says:

    Hai fatto bene a limitarti a tre,altrimenti non ti sarebbero bastate le pagine.
    Ciao,complimenti per il blog.Mi piacciono molto le invenzioni.

    Cristiana

  14. Pandoro Says:

    Altro che lista… ci potrei fare un libro!

  15. giulia Says:

    Bel blog… non le perosne di questo post… Un caro saluto, Giulia

  16. Pandoro Says:

    A cosa ti riferisci?

  17. Francesco Says:

    Ciao scusa se ultimamente non scrivo mai ma sono pieno fino zeppo di lavoro da fare…..sai l’esame di terza….comunque, scusa se sono off topic, oggi ho letto una cosa che mi ha fatto ridere e piangere allo stesso tempo:

    PER CHI CAPITASSE A LEGGERE: IO NON CONDIVIDO QUESTE STUPIDE IDEE (SIA CHIARO) QUESTA E’ UNA CITAZIONE!:
    (Si sa mai, mi prendessero per Berlusconiano… :S)

    ” ciao a tt berlusconiani sappiate k il nostro silvio mandera sti cazzo d immigrati al loro paese neanke tnt qll k lavorano in nero + tosto qll k violentano le nostre donne italiane e i zingari k cn le nostre tasse il comune gli costruscie e case a me nn sembra giusto in parte a napoli hanno fatto bene a bruciagli le baracche
    del cazzo k si ritrovano e poi nn pagano,le tasse k invece 1 santo lavoratore k s fa 1 mazzo x sfamare la sua famiglia mentre quelli x sopravvivere vanno a ruare nelle nostre case magari cm ho detto prima quelli k hanno 1 lavoro regolare cn 1 casa e sopratutto k paghino ste cazzo di asse di merda k tt noi paghiamo se silvio li butta a calci nel culo fuori d qui cosi nostre famiglie saranno + al sicuro da questi delinquienti . kredo d essere sicuro k questo governo c provi a risolvere questo problema ”

    Nota “nostro Silvio” e “che “violentano le donne” (solo loro ovviamente XD) e (manco a dirlo…) le abbreviazioni schifose, oltre che il qualunquismo DA PAURA…..XD Vorrei sapere come avresti commentato… poi ti dico come l’ho fatto io! XD

    Ciaooooo!

  18. Pandoro Says:

    Sul discorso degli immigrati non voglio discuterne, ora. O forse è meglio dire qui.

    SUl discorso di Berlusconi… beh quello che ha scritto deve essere uno di quelli scemi che non fanno altro che stare su msn ascoltando musica house e a farsi le canne. Di immigrazione ne saprà ben poco…

    Nostro Silvio è davvero da dio!!!

    Silvio nostro, che sei nei cieli…

  19. Francesco Says:

    XD

  20. Pandoro Says:

    Beh, tu come hai risposto? ihih

  21. Lorenzo Says:

    Francesco, sei un mito! Ma dove hai trovato quel commento? E’ la cosa più divertente che abbia mai letto in vita mia!

  22. Pandoro Says:

    Su wikipedia

    muAHhahHA

Rispondi

Inserisci i tuoi dati qui sotto o clicca su un'icona per effettuare l'accesso:

Logo WordPress.com

Stai commentando usando il tuo account WordPress.com. Chiudi sessione / Modifica )

Foto Twitter

Stai commentando usando il tuo account Twitter. Chiudi sessione / Modifica )

Foto di Facebook

Stai commentando usando il tuo account Facebook. Chiudi sessione / Modifica )

Google+ photo

Stai commentando usando il tuo account Google+. Chiudi sessione / Modifica )

Connessione a %s...


%d blogger hanno fatto clic su Mi Piace per questo: