Aborto NEW

(Prima di iniziare, ho tentato in tutti i modi di riassumere con il pulsante leggi l’articolo che si collegava al post completo ma ho avuto seri problemi e quindi se siete interessati vi toccherà leggerlo tutto in home.)
Prefazione: Ne avevo gia parlato, in modo breve e malamente.
Ma sul blog di Lorenzo (in particolare l’articolo si trova qui: Aborto), mi sono intromesso in una grande discussione, in particolare sto discutendo con gianluca, e riporto qui i nostri commenti (pochi ma efficaci) e vorrei sapere chi, secondo voi, ha ragione.
nb: se state visualizzando l’articolo nella home, in quanto lo ritengo un pò lungo, se avete voglia (e spero di si), per leggere l’articolo cliccate qui sotto.
Io: Io sono a favore dell’aborto, come si fa a dire che l’aborto è l’uccisione di un essere vivente? Fino a prova contraria, quando nella pancia della donna, il feto è in fase di sviluppo NON ha ancora emozioni, sentimenti e non può nemmeno avere una minima idea sul fatto di essere vivo o meno.
In poche parole l’essere vivente “vero” non esiste ancora; quindi, secondo la mia teoria non è un assassinio.
Metti caso che una coppia non vuole avere figli, e usa il preservativo.
Ma non tutto va secondo i piani e la ragazza rimane in cinta. Cosa si deve fare? Avere un bambino controvoglia? Crescerlo in modo scorretto e trattarlo male?
Caro Ferrara, continua il tuo lungo tragitto, tanto non andrai da nessuna parte!
Lui: -.-
qeusto si ke è un ragionamento campato in aria!se si ha un figlio prima di tutto nn lo si tratta male, è comprovato guarda, xkè anke se nn lo vuoi alla fine gli vuoi bene x forza, è tuo figlio!
se uno usa il rpeservativo e va male amen! hai idea di quanti aborti ci sarebbero se l’aborto fossde operato in tutti i casi un cui una coppia nn ha volgia di avere un figlio?escusase nn lo vuoi lo puoi semrpe dare in affidamento, nn vedo il problema.xkè ammazzare una futura xsona, è come se tua madre o la mia o quella del tuo migliore amico avesse deciso di abortire xkè la sua pancia nn si abbinava bene ai vestiti stretti.
anke uno ke dorme n prova emozioni, o uno in coma, ma se lui nn vuole morire ke diritto abbimao di ammazzarlo?
eppoi l’ho detto, se un feto è formato, ha un cervello e un cuore ke batte, è VIVO, c’è poco da dire!se nnè vivo ti posso pure dare ragione, ma se è effetivamente vivo xkè spezzare una vita?
la legge ke c’è ora va tanto bene, nn capisco xkè bisogni modificarla in un senso o nell’altro!Ferrara è un idota, ok, ma cmq la legge deve rimanere così com’è x me.
Io: Inanzitutto se uno dorme chi ha detto che non prova emozioni? Forse te non sogni ma gli altri si.
Poi, una persona in coma come dici tu, se non vuole morire nessuno lo ammazza.
Un bambino nella pancia non sà nemmeno di esistere, come fa a sapere che lo uccidiamo? Non sà NULLA non prova NULLA si sviluppa soltanto ma non mentalmente, materialmente.
Lui: riconfermo il mio “-.-”
una xsona in coma scusa prova emozioni?è la stessa condizione del bambino nella pancia, e del sonno profondo, ameno ke tu nn sogni in continuazione, cosa tra l’altro impossibile.
se ammazzi uno in coma nn se ne accorge mica.eppure è vivo.Stessa cosa x il bambino.nn prova nulla ma vive.o vuoi controbbatere su questo?
e cmq se me lo xmetti il bambino si sviluppa in tutti i sensi, il cervallo cresce ed sviluppa tutte le facoltà primarie del bambino, tutti gli istinti vitali etc.
inoltre scalcia nella pancia, ora, a meno ke nn scalci x attrazione gravitazionale mi azzarderei a dire ke è vivo.
Guarda, se potessi risentirti durante la gravidanza di tua moglie vorrei vedere kosa diresti.
mha, questi giovani d’oggi hanno le idee confuse….
Io: gianluca: ho perso il conto delle cavolate dette.
Riferimento uno: -una xsona in coma scusa prova emozioni?è la stessa condizione del bambino nella pancia, e del sonno profondo-
Riposta uno: una persona in coma PUò provare emozioni, certo, ovvio, ma essendo in stato di coma lo sai benissimo che allo stato mentale non è apposto come una normale persona. Riguardo al bambino, essendo nella pancia ti posso dare per ok del fatto che dorme sogna respira scalcia mangia beve e tutto quello che vuoi, ma non ti do per vinto, e non mi potrai mai battere, sul fatto che, un bambino nella fase di sviluppo nella pancia della donna ha emozioni.
Assolutamente sbagliato. Non può ne sapere (tranne se nasce) e ricordarsi, del periodo in cui è stato nella pancia. NON HA LA MINIMA IDEA DI VIVERE. Possiamo dire che il bambino acquista la facoltà mentale e grafica alla nascita vera e propria.
Riferimento due: -se ammazzi uno in coma nn se ne accorge mica.eppure è vivo.-
Rispota due: Come fa a non accorgersene ed ad essere vivo allo stesso momento?
Riferimento tre: -Stessa cosa x il bambino.nn prova nulla ma vive.o vuoi controbbatere su questo?-
Risposta tre: Certo controbbatto: “nn prova nulla” ESATTO! NON PROVA NULLA, e allora, gli facciamo del male? (no, non sono uno stermina bambini)
Rifetimento quattro: “sviluppa” “cervello” / “tutti gli istinti vitali”
Rispota quattro: • Sviluppa il cervello? SI • Lo sa usare? NO
Istinti vitali? Non sa nemmeno di essere vivo MA forse intendi organi vitali? No, non può ancora fare la pipì.
Riferimento cinque: -inoltre scalcia nella pancia, ora, a meno ke nn scalci x attrazione gravitazionale [etc.]-
Risposa cinque: Si scalcia ma senza saperlo. •nb= nonti basare sulle pubblicità come quella ferrarelle
(mi sono permesso una battuta, dato che per quanto mi riguardo quello che dici è una battuta)
Riferimento sei ed ultimo: -mha, questi giovani d’oggi hanno le idee confuse….-
Risposta sei ed ultima: SI, siete voi che ce le incasinate!
Chi avrà mai ragione?

Annunci

13 Risposte to “Aborto NEW”

  1. artemisia Says:

    Pandoro mi ha chiesto di esprimermi sull’argomento. Lo ringrazio della fiducia però vorrei precisare una cosa: la ragione non sta mai da una parte sola, mai, figuriamoci su un argomento così delicato come stabilire il momento in cui inizia la vita. Questi sono temi etici sui quali dibattono da tempo fior di filosofi, teologi e studiosi vari. Non posso essere certo io a darvi una risposta.
    Quindi vi consiglierei di lasciar perdere questo aspetto della questione che si collega alla sensibilità personale di ognuno.
    Diverso invece è discutere se sia giusto prevedere per legge la possibilità di abortire in modo gratuito e assistito, con quali limiti, se l’attuale legge 194 sia da abolire, salvaguardare o perfezionare.
    Io penso che la 194 sia una buona legge. Essa è nata per mettere un freno agli aborti clandestini e anche per arginare il ricorso all’aborto. Essa è frutto di anni di battaglie ed è il risultato comunque di un compromesso tra varie posizioni. La 194 andrebbe semmai applicata meglio soprattutto per quanto riguarda la prevenzione (cioè l’informazione e la diffusione dei metodi contraccettivi). Vi consiglio di leggerla se ancora non l’avete fatto:
    http://www.ginecologiaediritti.it/testo194.htm

    Ragazzi, in generale, permettetemi di darvi un paio di consigi. Forse vi risulterò un po’ paternalista e spero mi perdonerete.
    1) non date mai giudizi troppo netti su una questione se vi siete informati e documentati accuratamente, andando possibilmente alle fonti, se non avete sentito tutte le campane, se non aveve avuto esperienza diretta o comunque avete conosciuto persone che l’hanno avuta.
    2) lasciatevi sempre spazio per il dubbio in quello che dite. Leggetevi L’apologia di Socrate:
    http://www.filosofico.net/Antologia_file/AntologiaS/SOCRATE_%20SO%20DI%20NON%20SAPERE%20(PLATO.htm
    dove si capisce il messaggio che il grande filosofo ci ha lasciato.
    3) studiate la storia (soprattutto quella recente) per capire come le cose non avvengono mai perchè qualcuno un giorno si è svegliato e ha deciso come debbano andare ma esse maturano, sono frutto di un processo che va capito per non incorrere negli stessi errori che i nostri predecessori hanno fatto.
    4) usate sempre il vostro cervello e non prendete come oro colato quello che i grandi vi dicono (nemmeno quello che vi sto dicendo io, sia chiaro).

    Ve lo dico con tutto l’affetto possibile, Fabio, Lorenzo e Gianluca, perchè vedo in voi, come vedo in mio figlio che ha la vostra età, un’ostentazione di sicurezza, un trinciare giudizi che, pur essendo normale, è pericolosa.
    Molti adulti purtroppo fanno esattamente come voi ed è per questo che tante cose vanno male.
    Confidiamo in voi per un futuro migliore.
    Vi abbraccio,

  2. carla Says:

    Ho avuto un pò difficoltà a leggere le frasi con le abbreviazioni di tipo sms, ma ho cercato di capirci ugualmente. Secondo me il problema non è se il feto prova emozioni o no, il feto è e rimane un futuro individuo e quindi l’aborto è un dramma che ogni donna è cosrtretta ad affrontare dal momento che prende questa tragica decisione.Lo stato deve garantire e tutelare la salute di tutti gli individui compreso quello della donna.Se lo stato toglie la legge (e ti assicuro che la sottoscritta farà di tutto per evitare che questo accada) non toglie il problema aborto che continuerà ad essere praticato in modo clandestino come è accaduto nei secoli passati in italia con grandi rischi igenici per la donna (che magari aveva già altri figli da crescere).E’ fondamentale che i giovani siano consapevoli nell’uso dei contraccettivi ma dovrebbero essere altrettanto consapevoli di quello che accadeva in Italia prima che questa legge fosse approvata.Spero di essere stata chiara…

  3. Pandoro Says:

    Per evitarlo lo stato non portebbe dare gratis contraccettivi (preservativi in questo caso) ai giovani?
    O fare delle lezioni SERIE sul tema nelle scuole?
    Spendono in opere pubbliche lasciandole a metà spendendo milioni e miliardi di euro e non possono pagare dei ‘preservativi’?

  4. Pandoro Says:

    @ artemisia: dici che ci stiamo occupando noi giovani in maniera disordinata?

  5. Artemisia Says:

    Non ho capito la domanda, Pandoro. Occupando di cosa? Manca il complemento oggetto.
    Hai ragione, dovrebbero farvi delle serie lezioni di educazione sessuale. A mio figlio l’anno scorso (terza media) l’hanno fatte. Sono persino andati in un consultorio ed è tornato con un librettino molto chiaro ed esauriente.
    A voi a Roma, no?
    C’era stata inoltre una proposta di mettere distributori di preservativi nelle scuole ma ovviamente ci sono delle forti resistenze delle lobby cattoliche che hanno molto potere in Italia purtroppo.

  6. Pandoro Says:

    complemento oggetto= dici che ci stiamo occupando dell’aborto in maniera disordinata?
    Comunque sia, le lezioni di educazione sessuale ne hanno fatta una a scuola mia in terza media, due ore (pocchissime), peraltro con una signora piuttosto anziana (e credo sia molto meglio parlare con una ragazza giovane [ragazza perchè i più menefreghisti nel sesso sono i ragazzi per quanto la penso io]), ma si sono dette le classiche cose: malattie, l’importanza dei contraccettivi e l’impotenza. MA come usare e ‘indossare’ un preservativo non l’hanno detto, così si comprano, si mettono credendo che non importi come va utilizzato e dove va tenuto e come va applicato, essendo a rischio come lo si era senza.
    E poi c’è timidezza dei ragazzi e ragazze a chiedere queste cose davanti a una classe.
    Di sicuro se una ragazza a 15 sta per avere il suo primo rapporto sessuale per via orale non andrà a chiedere come si fa davanti alla sua classe ed ad una donna anziana o givane che sia.

    Se fatte bene però, queste lezioni si possono rivelare importanti e incisive.
    Ma tirare fuori soldi per pagare queste persone è troppo faticoso.

    Almeno mettessero distrubutori di preservativi nelle scuole: ma gratis

  7. Artemisia Says:

    No, Pandoro, non parlavo di “disordine” sulla questione dell’aborto. Il mio era un consiglio generale.

    Sui contraccettivi hai ragione. Comunque credo che anche nella tua citta’ ci siano i consultori. Li’ dovreste trovare, ragazzi e ragazze, chi vi puo’ aiutare ed informare in modo discreto. Quando ero ragazza io non c’erano i consultori pubblici. Ce n’era solo uno dell’AIED, gestito da volontarie e li’ ho potuto comprare il mio primo diaframma e mi hanno insegnato come usarlo.

  8. carla Says:

    Se non ricordo male in ogni scatola di presevativi ci dovrebbe essere l’istuzione per l’uso.La macchina che distribuisce i preservativi nelle scuole sarebbe un’ottima idea se non ci si scontrasse con i bigotti (non so se dalle tue parti si chiamano così i supercattolici). Perchè non provate a parlare di questi problemi “tecnici” con i vostri genitori? O se non ve la sentite ci sarà in famiglia qualcuno ci cui potersi fidare (un nonno, uno zio) possibile che voi adolescenti vi sentite in un mondo cosi separato da tutto il resto? Io non avevo genitori competenti in materia (erano anche straordinariamente ottusi) ma spero che a voi sia andata meglio.

  9. Lorenzo Says:

    Adesso non ho tempo per commentare: lo farò domani.
    Volevo solamente dire che una ragazza su dieci, in Italia, mi pare, è convinta che con un semplice bacio si possa rimanere incinte.

  10. Artemisia Says:

    Non ci posso credere, Lorenzo! Provo ad indagare con il mio adolescente di famiglia….

  11. Pandoro Says:

    for Artemisia: qui sinceramente non so se ce ne siano e non ho la vaga idea di cosa possano essere (o forse cel’ho ma non ne sono sicuro).

    for carla: 1:non ho nessuno affidabile. Ho solo una zia…..e comunque non affidabile. 2: per una santa volta: ma chissenefrega della chiesa! Se loro non possono (in questo caso) avere rapporti sessuali mica devono obbligarci a noi di non averli o di averli come vogliono loro.

    for Lorenzo & Artemisia: questa notizia sparsa da Lorenzo è vera fino all’età (all’incirca) di 7,8,9 anni. Poi si inizia a scoprire pian piano…

  12. Lorenzo Says:

    Eh no, caro Pandoro. La notizia è valida anche per gli adolescenti. Adesso non saprei riportarvi la fonte precisa, però.

  13. Pandoro Says:

    Su questo ho molto da ridire.

    E poi vuol dire che i genitori lasciano passare gli anni senza rivelare queste cose ai propri figli (come me e te immagino).
    Sarà un bene o un male lasciare scoprire ai figli i misteri adolescenziali della vita?

Rispondi

Inserisci i tuoi dati qui sotto o clicca su un'icona per effettuare l'accesso:

Logo WordPress.com

Stai commentando usando il tuo account WordPress.com. Chiudi sessione / Modifica )

Foto Twitter

Stai commentando usando il tuo account Twitter. Chiudi sessione / Modifica )

Foto di Facebook

Stai commentando usando il tuo account Facebook. Chiudi sessione / Modifica )

Google+ photo

Stai commentando usando il tuo account Google+. Chiudi sessione / Modifica )

Connessione a %s...


%d blogger hanno fatto clic su Mi Piace per questo: